header-text

vincitori 2014

I Vincitori e i premiati dell’edizione Sicilia Queer 2014:

Premio Queer Short
Buffalo Death Mask di Mike Holboom

Premio 100 autori
ex aequo: El carro azul di Valerie Heine e Dog meet goose di Jonathan Bryant Crawford

Premio del Coordinamento Palermo Pride
Electric Indigo di Jean-Julien Collette
menzione speciale Buffalo Death Mask di Mike Holboom

Motivazioni

“Buffalo death mask” (Canada, 2013, 23’, v.o. sott.it.), il corto del regista canadese Mike Holboom vince il concorso Queer Short del Sicilia Queer Filmfest ai Cantieri culturali alla Zisa a Palermo. La Giuria internazionale presieduta dall’attrice e fotografa Eva Truffaut e composta dal fumettista Manuele Fior – dai registi Ricci-Forte, dal regista ungaro-tedesco Benjamin Cantu e da Mathilde Bayle, vincitrice della scorsa edizione del Sicilia Queer Filmfest, ha scelto all’unanimità il cortometraggio di Holboom, sottolineandone l’audacia e la complessità sia formale sia creativa. “Un film raro – recita la motivazione – “delicato, scintillante come le lucciole di cui Pasolini rimpiangeva la scomparsa” che diventa per il regista l’occasione per raccontare con ironia e intensità la sua lotta contro l’HIV.

La Giuria del Premio 100 autori composta da Francesco Bruni, Chiara Agnello e Alfredo Covelli ha assegnato il Premio ex aequo al cortometraggio “El carro azul” (Germania-Cuba, 2014/ 20’/ v.o. sott.it. ) di Valerie Heine e a “Dog meet goose” di Jonathan Bryant Crawford – “ un racconto di straordinaria compattezza e tensione. Menzione speciale della Giuria 100 Autori a “Taglia corto” di Filippo De Marchi.

Infine, il verdetto della Giuria del Coordinamento PALERMO PRIDE (in giuria, tra gli altri, Mirko Pace, Daniela Tomasino, Luigi Carollo, Barbara Amodeo, Massimo Milani) ha assegnato il Premio a “Electric Indigo” la storia di " una famiglia “destrutturata”, con due genitori dello stesso sesso ma non omosessuali, per raccontare la necessità di affrancarsi dai legami parentali e conquistare il senso pieno di sé”. Menzione speciale anche per la giuria Palermo Pride a “Buffalo’s Death Mask”.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.