header-text

30 maggio 2015, 18.30 / Dehors

letterature queer

Porn After Porn

Enrico Biasin, Giovanna Maina, Federico Zecca

Le Lettere / Firenze 2014 / Mirko Lino, Andrea Nicolini, Silvia Antosa dialogano con Giovanna Maina e Federico Zecca

Dopo la “svolta digitale”, la proliferazione di immagini sessuali ha preso forma quantitativamente (grazie alla moltiplicazione di canali di produzione e distribuzione) e qualitativamente (facendo emergere una pluralità di nuove forme di rappresentazione). In questo contesto, differenti gruppi sociali – comprese le donne e le subculture non-normative – hanno ottenuto il diritto di piena cittadinanza nella “pornosfera”, superando la loro tradizionale marginalizzazione o esclusione. Queste pornografie “non convenzionali” esistono tramite una relazione dialettica con la produzione mainstream nella misura in cui al tempo stesso la continuano e la rifiutano (sul piano estetico, economico e politico). Questo volume indaga l'emergere delle pornografie alternative evidenziandone l'eterogeneità discorsiva, lo status culturale e le connessioni a identità e pratiche non-normative, e il loro ruolo nel ridefinire l'idea stessa di pornografia. Questa pubblicazione mappa le principali aree delle pornografie alternative: l’alt porn, la pornografia queer, il porno indie, il post porno, le teorie femministe e il porno amatoriale.

Con saggi di C. Smith, S. Paasonen, G. Maina, K. Jacobs, S. Messina, WARBEAR, E. Lust, T. Dean, F. Zecca, e altri.

After the “digital turn”, the expansion of sexual representations has taken shape quantitatively (thanks to the multiplication of production and distribution channels) and qualitatively (giving rise to a plurality of new representational forms). In this context, several social groups – including women and non-normative sexual subcultures – have obtained full citizenship rights within the “pornosphere”, moving beyond their traditional marginalization or, indeed, exclusion. These “non-conventional” pornographies exist in a dialectical relationship with mainstream production in so far as they are at the same time a development and repudiation of the latter (on an aesthetic, economic and political level). This volume investigates the emergence of alternative pornographies highlighting their discursive heterogenity, their cultural status and connections to identities and non-normative practices, and their role in redefining the very idea of pornography. The publication maps the main areas relating to alternative pornographies: alt porn, queer pornography, indie porn, post porn, feminist theory and amateur porn.

With essay by C. Smith, S. Paasonen, G. Maina, K. Jacobs, S. Messina, WARBEAR, E. Lust, T. Dean, F. Zecca, and others.

Porn After Porn

Enrico Biasin, Giovanna Maina, Federico Zecca

Le Lettere / Firenze 2014 / Mirko Lino, Andrea Nicolini, Silvia Antosa dialogano con Giovanna Maina e Federico Zecca

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.