header-text

29 maggio 2016, 16.00 / Cinema De Seta

panorama queer

IN JACKSON HEIGHTS | Frederick Wiseman

sq16-pq-01-In Jackson Heights 1

IN JACKSON HEIGHTS
Frederick Wiseman
USA 2015 / 190’ / v.o. sott. it.

Il quartiere di Jackson Heights, nel distretto del Queens di New York, è una delle comunità etnicamente e culturalmente più variegate negli Stati Uniti ed in tutto il mondo. Ci sono immigrati che provengono da ogni parte del Sud America, dal Messico, dal Bangladesh, dal Pakistan, dall'Afghanistan, dall'India e dalla Cina. Alcuni sono cittadini, altri hanno la green card, altri ancora sono senza documenti. La gente che vive a Jackson Heights, nella diversità culturale, razziale ed etnica, rappresenta una particolare ondata immigratoria verso l'America. Si parlano 167 lingue a Jackson Heights. Il soggetto del film è la vita quotidiana delle persone di questa comunità e del conflitto tra il mantenersi saldi alle tradizioni del proprio paese d'origine e la necessità di imparare ed adattarsi ai valori ed allo stile di vita americani.

Jackson Heights, Queens, New York City is one of the most ethnically and culturally assorted communities in the United States and the world. There are immigrants from every country in South America, Mexico, Bangladesh, Pakistan, Afghanistan, India and China. Some are citizens, some have green cards, some are without documents. People who live in Jackson Heights, in their cultural, racial and ethnic diversity, are representative of the new wave of immigrants to America. 167 languages are spoken in Jackson Heights. The subject of the film is the daily life of the people in this community and the conflict between maintaining ties to traditions of the countries of origin and the need to learn and adapt to American ways and values.

Frederick Wiseman è un filmmaker e documentarista americano, nato a Boston, Massachusetts, nel 1930. Ha iniziato la sua carriera come regista nel 1967 e da allora ha girato più di 41 film, tra i quali si contano solo due lungometraggi di finzione Seraphita's Diary (1982) e The Last Letter (2002). L'importanza della sua arte è stata riconosciuta grazie agli svariati riconoscimenti che gli sono stati assegnati nel corso degli anni, tra i quali il premio Dan David per l'importanza culturale delle storie raccontate nei suoi film nel 2003, il premio alla carriera George Polk, conferito annualmente dalla Long Island University per onorare il suo contributo all'integrità giornalistica e al report investigativo nel 2006 ed il Leone d'Oro alla carriera alla 71a edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nel 2014.

Frederick Wiseman is an american filmmaker and documentarian, born in Boston, Massachusetts in 1930. He began his career as director in 1967 and since then he directed more than 41 movies, among which there are only two fiction feature films, Seraphita's Diary (1982) and The Last Letter (2002). His art's importance was recognized thanks to various honors assigned through the years, among which the Dan David Prize for the cultural importance of the stories told by his movies in 2003, the George Polk Career Award, conferred annually by the Long Island University to honor his contribution to his journalism integrity and his investigative reports in 2006 and the Golden Lion for Lifetime Achievement at the 71st Venice International Film Festival in 2014.

 

screenplay
Frederick Wiseman

cinematography
John Davey

editing
Frederick Wiseman
Nathalie Vignères

sound
Frederick Wiseman
Emmanuel Croset
Christina Hunt

producer
Moulins Films, LLC

contact
www.zipporah.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IN JACKSON HEIGHTS | Frederick Wiseman

GALLERIE FOTOGRAFICHE

consulta tutte le fotografie

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.