header-text
ARNOLD PASQUIER
Ruolo:
Giuria internazionale
Altre informazioni:

GIURIA INTERNAZIONALE
INTERNATIONAL JURY / 2017

Arnold Pasquier (1968) è autore di più di 70 film che si muovono tra la finzione, il documentario e il cinema sperimentale. È regista, produttore radiofonico e attore, e divide il suo tempo tra i suoi progetti, l’insegnamento e le collaborazioni come direttore della fotografia e montatore. A vent’anni si avvicina alla danza contemporanea collaborando (come regista di documentari e danzatore) con diversi coreografi. Nel 1997 partecipa a una residenza d’artista al Fresnoy di Tourcoing dove progetta l’installazione C’est ici que je donne des baisers. Nel 2004 realizza in Brasile il lungometraggio Celui qui aime a raison: questa esperienza dà vita all’interesse per la rappresentazione della città e dell’architettura, che svilupperà in seguito in film come L’Italie(2012), Si c’est une île c’est la Sicile (2013) e Borobudur (2015).

Arnold Pasquier (1968) has created over 70 films, including narrative, documentary, and experimental cinema works. He divides his time among his projects as a director, sound producer, actor, and teacher, as well as working in collaborations as a film editor and director of photography. At the age of twenty, Pasquier became interested in contemporary dance, and worked as both a documentary film director and dancer with several choreographers. In 1997, he was selected for a residency at Fresnoy in Tourcoing, where he created the installation C’est ici que je donne des baisers. In 2004, he made the feature film Celui qui aime a raison in Brazil, an experience that sparked his interest in the representation of architecture and the urban environment, which he would later develop in films such as L’Italie (2012), Si c’est une île c’est la Sicile (2013), and Borobudur (2015).

 

La giuria internazionale della sesta edizione del SICILIA QUEER filmfest / 2017, avrà il compito di scegliere il miglior cortometraggio della sezione competitiva Queer Short e il miglior lungometraggio della nuova sezione New Visions, aperto a opere prime e seconde e nuovi sguardi non necessariamente legati a tematiche GLBT.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.