header-text
SUSANNE SACHSSE
Ruolo:
Giuria internazionale
Altre informazioni:

GIURIA INTERNAZIONALE
INTERNATIONAL JURY / 2017

Susanne Sachsse è un’attrice e vive a Berlino.  Ha lavorato nel Berliner Ensemble, insieme a Heiner Müller, Einar Schleef e Robert Wilson. Nel 2001 co-fonda il collettivo d’arte CHEAP. Ha lavorato in ambito teatrale, cinematografico e artistico con Yael Bartana, Bruce LaBruce, Phil Collins, Keren Cytter, Vaginal Davis, Katya Sander, Jamie Stewart e Vegard Vinge & Ida Müller. Ha diretto e interpretato The Magic Flute, an Opera in 6 Steps. Nel 2017 Sachsse è stata attrice principale nei film di Bruce LaBruce Ulrike’s Brain e The Misandrists. A giugno apparirà nella nuova produzione di Yael Bartana,What if Women Ruled the World?. Sempre nel 2017 dirigerà e interpreterà Original Sin, A Live Noir Road Movie Concert, in collaborazione con Jonathan Berger, Phil Collins e Xiu Xiu. Ha ricevuto il Maguey Queer Icon Award al 32° Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara.

Susanne Sachsse is an actress living in Berlin. She worked in the Berliner Ensemble with Heiner Müller, Einar Schleef, and Robert Wilson. In 2001, she co-founded the art collective CHEAP. She has worked in theater, film and art contexts with Yael Bartana, Bruce LaBruce, Phil Collins, Keren Cytter, Vaginal Davis, Katya Sander, Jamie Stewart, and Vegard Vinge & Ida Müller. She directed and performed in The Magic Flute, an Opera in 6 Steps. Sachsse played the lead roles in Bruce LaBruce’s movies Ulrike's Brain and The Misandrists (both 2017). In June 2017 she appears in What if Women Ruled the World? - a new production by Yael Bartana. She will direct and perform in Original Sin, A Live Noir Road Movie Concert, a collaboration with Jonathan Berger, Phil Collins, and xiu xiu. At the 32nd Guadalajara International Film Festival, she was the recipient of the Premio Maguey Queer Icon Award.

 

La giuria internazionale della sesta edizione del SICILIA QUEER filmfest / 2017, avrà il compito di scegliere il miglior cortometraggio della sezione competitiva Queer Short e il miglior lungometraggio della nuova sezione New Visions, aperto a opere prime e seconde e nuovi sguardi non necessariamente legati a tematiche GLBT.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.