header-text

1 giugno 2018, 22.30 / Csc / sala Bianca

panorama queer

Lace Me Tightly

Vincenzo Costantino

Italia 2017 / 16’/ v.o. sott. it. e eng. / anteprima nazionale

Dario ha ventidue anni ed è cresciuto in una piccola isola del Mediterraneo, Salina. Sin da piccolo comincia a cucire, isolandosi nel suo fantasioso mondo. È in questo mondo che Dario incontra la sua prima amica morta, Maria Antonietta di Francia, che diviene la sua musa ispiratrice più importante. Grazie a lei scopre l’eleganza e il rigore del corsetto che da quel momento in poi lo segnerà per sempre. Oggi come ieri il corsetto è la sua quotidianità nella vita e nel lavoro da stilista, portandolo a praticare il tightlace, la pratica del restringimento del girovita. Il film è una sperimentazione di linguaggio cinematografico documentaristico, creato interamente da scatti fotografici a pellicola e da una lunga e attenta ricerca sonora. Suggestioni della quotidianità di Dario, che ci porteranno a percepire come si stia stretti dentro il suo corsetto.

Dario is twenty-two years old and he grew up in a small island in the Mediterranean Sea, Salina. Since he was a child, he began to sew, isolating himself in his imaginative world. In this “world”, Dario met his first dead friend, Marie Antoinette of France, who became his most important and inspiring muse. Thanks to her he found out the rigor of the corset that since then marked him. Today, as yesterday, the corset is his ordinary life. This leads him to practice the tightlace, a practice of shrinking the waistline. The film is an experimentation of documentary film language based on photographic film shots and a careful sound research. All of this will lead us to perceive the mood of Dario and how tight he is in his corset.

Vincenzo Costantino

Nasce in provincia di Messina nel 1988. Fotogiornalista di formazione grazie agli passati a Scienze della comunicazione all’Università di Messina, si diploma nel 2018 alla scuola nazionale (Centro Sperimentale di Cinematografia) in regia del documentario. La passione per la fotografia e per il cinema documentario lo portano a realizzare Lace Me Tightly, che è anche il suo saggio di diploma al CSC. Il cortometraggio di diploma è un lavoro di sperimentazione completamente realizzato con scatti fotografici a pellicola. Ha partecipato a vari concorsi fotografici nazionali e internazionali, ricevendo premi e menzioni di merito. Attualmente sta lavorando al suo primo lungometraggio, Il profumo dell’erica, con la Demetra Produzioni di Antonio Bellia.

He was born in the province of Messina, in 1988. He studied at the University of Messina as photojournalist and then he graduated as documentary director at the National School (Centro Sperimentale di Cinematografia – CSC) of Palermo in 2018. His passion for photography and documentary cinema led him to the creation of Lace Me Tightly, which was also his graduation film at CSC. Lace Me Tightly is an experimental work, completely realized with photographic shots. He has participated in several national and international photographic competitions, receiving prizes and special mentions. He is currently working on his first feature, Il profumo dell’erica, produced by Antonio Bellia’s Demetra Produzioni.

Lace Me Tightly

Vincenzo Costantino

Italia 2017 / 16’/ v.o. sott. it. e eng. / anteprima nazionale

screenplay Vincenzo Costantino

cinematography Vincenzo Costantino

editing Edoardo Morabito, Vincenzo Costantino

sound Stefano Campus, Simone Usai

cast Dario Princiotta

producer Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia, Alba Rovella

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.