header-text

queer short

Namoro à distância

Carolina Markowicz

Brasile 2017 / 5’ / v.o. sott. it. e eng. / anteprima nazionale

Un uomo ossessionato dal coito extraterrestre entra a far parte di un programma di sesso telefonico con alieni che ha luogo all’interno di un’ex base militare. In attesa di un incontro dal vivo che avverrà più di sessant’anni dopo, l’uomo conduce un’esplorazione impassibile dei misteri del desiderio umano. La realtà quotidiana si rivela inadeguata nel soddisfare la libidine dell’uomo che raggiunge vette cosmiche, mentre nelle immagini notturne di ambienti scalcinati si trapiantano inserti disegnati a mano. Combinando cupezza e umorismo, prende forma un ulteriore incontro, quello tra l’indefinitezza del sonoro e la lacunosità dell’immaginazione, dal quale si genera la visione. 

A man obsessed with extra-terrestrial coitus enters into an alien phone sex program that occurs in a former military base from which contact can be established. Waiting for a live meeting that will take place in more than sixty years, the man conducts a deadpan exploration of the mysteries of human desire. Everyday reality proves to be inadequate for satisfying his lust that reaches cosmic heights, while hand-drawn animation is transplanted within the nocturnal images of crumbling environments. Combining gloom and humour, a further meeting takes shape, the one between the indefinite nature of sound and the incompleteness of imagination from which vision is generated.

Carolina Markowicz

È una regista e sceneggiatrice che vive e lavora a São Paulo. Il suo primo cortometraggio 69 – Praça da luz ha vinto numerosi premi in tutto il mondo – tra cui il premio per il miglior cortometraggio al Rio De Janeiro International Film Festival – ed è stato proiettato al MoMa di New York. Tatuapé Mahal Tower, che ha scritto e co-diretto, è stato presentato al Festival internazionale del film di Toronto nel 2014. In quell’occasione la regista è stata inserita nella lista dei “cinque registi da tenere d’occhio” e, in seguito, il corto è stato selezionato in più di duecento festival internazionali, vincendo, tra l’altro, in quindici occasioni il premio per il miglior film. Namoro à distância è il suo quarto cortometraggio, presentato in anteprima mondiale a Toronto nel 2017. Il suo corto più recente, O órfão, è stato presentato alla Quinzaine des Réalisateurs nel 2018. 

She is a screenwriter and director based in São Paulo. Her first short film 69 – Luz Square won several awards around the world, including Best Short Film at Rio De Janeiro International Film Festival and was screened at MoMa-NY. Tatuapé Mahal Tower, which she wrote and co-directed, premiered at the Toronto International Film Festival in 2014. There, Carolina was considered one of the “five filmmakers to watch” and went on to screen at more than 200 festivals worldwide and win dozens of awards, including Best Film at 15 festivals. Long Distance Relationship, her fourth short, had its world premiere at the Toronto International Film Festival in 2017. The Orphan, her most recent short, premiered in Cannes Directors’ Fortnight in 2018.

Namoro à distância

Carolina Markowicz

Brasile 2017 / 5’ / v.o. sott. it. e eng. / anteprima nazionale

screenplay Carolina Markowicz

cinematography Pepe Mendes

editing Daniela Guimarães

sound AudioInk

cast Matías Singer

contact yourmama.com.br

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.