header-text

15 giugno 2019, 18.00 / Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

arti visive

INSOMNIA COOKIES

ingresso libero

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
15 giugno - 15 luglio 2019
martedì - sabato, 10.00 - 18.00 / lunedì e festivi, 10.00 - 14.00
inaugurazione 15 giugno, ore 18.00



INSOMNIA COOKIES
Urs Lüthi / Luigi Ontani / Lovett/Codagnone / Cesare Viel / Yamada Anuku / Paolo Angelosanto / Rita Casdia / Yasumasa Morimura / Matteo Basilè

a cura di Antonio Leone e Paola Nicita
prodotto da Sicilia Queer in collaborazione con Coordinamento Palermo Pride
in collaborazione con il Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino e ruber.contemporanea

[ita]

L’incontro con l’altro, come incontro con sé stessi e modalità di esplorazione: la mostra “Insomnia cookies”, attraverso una selezione di artisti internazionali celebri per una loro ricerca orientata in tal senso, vuole narrare le molteplici declinazioni dell’amore, affermandone la necessità universale che nasce da esperienze soggettive.
Una narrazione che vuole superare le categorie legate all’identità sessuale, affermando una riconciliazione sincera e autentica con la gioia insita nell’amare, raccontandone le infinite variazioni e sfumature: è il corpo di due amanti, il pensiero di un legame, è la possibilità di una relazione fra corpi che non ammette giudizio.
E da sempre il corpo - potrebbe apparire un paradosso, ma non lo è -  ha rappresentato l’arma più potente e incisiva per la narrazione dell’animo umano, l’affermazione di un principio di identità come principio di libertà.
Parallelamente, una ricerca della propria identità, sia come espressione della visibilità delle persone Lgbt - intesa come atto politico che ribadisce con forza l'orgoglio della propria esistenza  - ma anche come ricerca della propria autenticità, o semplicemente esplorazione del proprio desiderio.
L'esposizione viene inoltre contestualizzata all'interno di un percorso museale rodato e consolidato come quello del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, inserendosi in un dialogo sorprendente e con la collezione, rilanciando temi e modalità narrative. La collezione del museo, con marionette, ombre e pupi provenienti da ogni parte del mondo, rappresenta lo scenario ideale con il quale dialogare, per comporre una narrazione aperta all'idea di molteplicità, trasformazione e cambiamento, come luogo di affermazione di alterità possibili.

[eng]

The encounter with the other, as an encounter with oneself and a way of exploration: the show “Insomnia cookies” , through a selection of international artists known for their research in this direction, wants to tell the numerous declinations of love, affirming its universal necessity that comes from subjective experiences
A narration that wants to overcome the categories linked to sexual identity, affirming a sincere and authentic reconciliation with the joy that lies inside the act of loving, telling about its infinite variations and shades: it is the possibility of a relation between bodies that doesn’t admit judgments.
Since ever - it could appear as a paradox but it isn’t - the body has represented the most powerful and incisive weapon for the narration of the human spirit, the affirmation of a principle of identity as a principle of freedom.
Simultaneously, a search of self identity, both as expression of the visibility of LGBT people - meant as a political act that strongly re-establishes the pride of their existence - but also as a search of self identity, or simply exploration of desire.
The exposition is furthermore contextualized inside a stable and consolidated museum itinerary: that of the Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino, integrating itself in a surprising and queer dialogue with the collection, reintroducing narrative themes and modalities. The collection of the museum, with marionettes, shadows and puppets from all over the world, represents the ideal scenery for the dialogue, to compose a narration open to the idea of multiplicity, transformation and change, as a place of affirmation of possible alterities.

*english translation by Chiara Volpes

Paolo Angelosanto
He loves me, He loves mi not, 2005
DVD, 4' 3'' / stampa lambda, edizione di 3
courtesy l'artista

Matteo Basilé
La Karl
stampa lambda su carta silver / lambda print on silver paper cm 180 x 125
courtesy l’artista e Galleria Pack
photo-credits Giuliano Plorutti

Rita Casdia
Fleshmellow
pelliccia sintetica, polistirolo, lunghezza m 6, diametro cm 80 courtesy Nuvole Incontri d'Arte

Lovett/Codagnone
After Roxy 1, 1998-2015
cm 76,2 x 76,2
courtesy l’artista

Cesare Viel
Chi sei oggi
stampa fotografica a colori, incorniciata, cm 57 x 40cm
courtesy l'artista e Galleria Pinksummer, Genova

Hanako con Yamada Hanako & Alex Hai
The Gondolierm
courtesy gli artisti

Yasumasa Morimura
Self-Portrait: (Actress) after Vivien Leigh 2
c-print cm 128 x 98,5 ed. 2/10
courtesy l’artista e Galleria Pack
photo-credits Giuliano Plorutti

Yasumasa Morimura
Self-Portrait: White Marilyn 2
c-print, cm 120 x 95 ed. 2/10
courtesy l’artista e Galleria Pack
photo-credits Giuliano Plorutti

INSOMNIA COOKIES

GALLERIE FOTOGRAFICHE

consulta tutte le fotografie

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.