header-text

4 giugno 2019, 16.30 / Cinema De Seta

panorama queer

Alfredo D’Aloisio in arte (e in politica) Cohen

Andrea Meroni, Enrico Salvatori

Italia 2017 / 68’ / v.o. sott. eng.

[ITA]

Alla storia di un momento di fioritura culturale, passato il giusto tempo, devono affiancarsi le storie delle singole vite che lo hanno reso possibile. Questo è l’obiettivo di questo documentario, che attraverso la testimonianza di parenti, amici, ammiratori e collaboratori mostra l’evoluzione della carriera di Alfredo Cohen tra politica, insegnamento, teatro, musica e cinema. Il film racconta la storia di un uomo che ha lasciato una traccia piegando le forme di espressione che frequentava, sfumando i confini fra i sessi e le sessualità, tra italiano e dialetto, tra teatro colto e popolare, tra vita e arte. L’itinerario esistenziale di una figura centrale per importanza politica e creativa per fecondare il nostro presente e farlo risuonare di voci che possono farci riscoprire l’importanza dell’immaginazione.

[ENG]

The story of a moment of cultural flowering, after the right time has passed, must be accompanied by the stories of the individual lives that made it possible. This is the goal of this documentary, which shows the evolution of the career of Alfredo Cohen between politics, teaching, drama, music and cinema through the testimonies of relatives, friends, fans and collaborators. The movie tells the story of a man that left a trace by bending the forms of expression that he associated with, by shading the borders between sexes and sexualities, between italian and dialect, between high and popular theatre, between life and art. The existential path of a figure that’ s central for political and creative significance is what can fertilize our present and make it reverberate with voices that can make us rediscover the importance of imagination.

[ITA]

Andrea Meroni

Nasce a Monza nel 1992. Durante gli studi universitari nella facoltà di Musica e Spettacolo dell'Università degli Studi di Milano, si unisce al collettivo studentesco GayStatale, per conto del quale realizza il documentario Ne avete di finocchi in casa?, incentrato sulla rappresentazione macchiettistica degli omosessuali nel cinema popolare italiano. Nel 2016 conosce il regista RAI Enrico Salvatori col quale dà avvio al progetto “Poker di Regine”, una serie di documentari biografici dedicati a personaggi del mondo dello spettacolo italiano che hanno rappresentato la propria sessualità “alternativa” sul palcoscenico o sul grande schermo. Nel 2019 si laurea con la tesi “La rappresentazione dell'omosessualità nelle commedie italiane dal 1980 al 1984”.

Enrico Salvatori

Nasce a Roma nel 1976. È collaboratore RAI dal 1999, esperto di archivi audiovisivi e di storia radiotelevisiva, ed è stato consulente di festival internazionali. Nel 2016 ha curato il focus su Alfredo Cohen per il 31esimo TGLFF – Torino Gay & Lesbian Film Festival, dal quale si è sviluppato il lavoro di ricerca documentaria sulla figura del militante, poeta, cantautore e autore teatrale di origine lancianese, convogliato nel progetto Alfredo D’Aloisio, in arte (e in politica) Cohen.

[ENG]

Andrea Meroni

Born in Monza in 1992. During his studies in the Music and Entertainment faculty of Milan university, he joins the GayStatale collective, in behalf of which he makes the documentary Ne avete di finocchi in casa? which focuses on the caricatural representation of homosexuals in italian popular cinema. In 2016 he meets Enrico Salvatori, a RAI director with whom he starts the project “Poker di Regine”, a series of biopics based on some personalities of italian show business that have acted their “alternative” sexuality on stage or on the big screen. In 2019 he graduates with the dissertation “The representation of homosexuality in italian comedies between 1980 and 1984”.

Enrico Salvatori

Born in Rome in 1976. He works with RAI since 1999, as an expert of audiovisual archives and of history of radio and television. He has counseled for many international festivals. In 2016 he curated the focus on Alfredo Cohen for the 31st TGLFF – Torino Gay & Lesbian Film Festival, from which he developed the documentary research on the figure of the militant, poet, songwriter and stage director from Lanciano, which was conveyed in the project Alfredo D’Aloisio, in arte (e in politica) Cohen.

Alfredo D’Aloisio in arte (e in politica) Cohen

Andrea Meroni, Enrico Salvatori

Italia 2017 / 68’ / v.o. sott. eng.

editing Andrea Meroni

voice Ernesto Tomasini

cast Giuseppe Adamo, Carmine Amoroso, Mauro Bronchi, Lucio Bucci, Santina Campailla,  Enzo Cucco, Assunta e Flavia D’Aloisio, Giovanni Dall’Orto, Gianluca Del Malvò, Arnaldo De Rosa, Vittorio Di Corinto, Mariangela Doronzo, Anna Maria Iannuzzi, Maria Rosaria La Morgia, Paolo Longo, Porpora Marcasciano, Marcello Marciani, Loredana Perissinotto, Mario Pupillo, Valérie Taccarelli, Vannuccio Zanella, Fabio Zuffanti

GALLERIE FOTOGRAFICHE

consulta tutte le fotografie

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.