header-text

11 settembre 2021, 16.00 / Spazio Franco

arti visive

TRANS_FORMA

Andrea Dojmi

(16-22) proiezione in loop

ingresso libero

prodotto da / produced by Sten&Stef, Andrea Dojmi, Giorgia Sonnino
in collaborazione con / in collaboration with Studio Rizoma
con il contributo della / with the contribution of Regione Lazio

[ita]

Un regista e artista visivo registra l'essenza fluida dell'essere nello spazio-tempo di una spiaggia estiva vicino a Roma, la sua città natale. Questa è la storia di un incontro con Azul, Azzurra, Martina, Carla e Laura, creature in trasformazione anche attraverso la trans-narrazione del filmmaker. "Come descrivere in poche parole il desiderio di sublimare la realtà in modo sofisticato ma empatico affinché diventi la narrazione universale dell'essere umano?". Il progetto in divenire del film "TRANS_FORMA" nasce dalla necessità di spiegare il percorso di trans-formazione attraverso un linguaggio filmico-documentaristico innovativo in cui due dimensioni si intrecciano in un flusso continuo di sincronicità: il digitale per documentare la realtà e la pellicola cinematografica per sublimare l’in-visibile. Un viaggio onirico tra realtà e trans-figurazione attraverso film, fotografia, videoarte, sogno e consapevolezza, gioia e dolore, paesaggi umani e ritratti come mosaici, voci e suoni nell'eterno divenire del presente. Il set è 'qui e ora', evento immutabile così invisibile alla realtà mentale dove tutto è classificato e controllato, così lontano dalle divisioni che il mondo vuole dare ad ogni cosa eppure così vicino... ad un secondo da noi. La trasformazione è un ritorno alla nostra origine, il luogo e l'essenza dove siamo sempre stati liberi.

[eng]

A filmmaker and visual artist records the fluid essence of being in the space-time of a summer-beach near Rome, his hometown. This is the story of an encounter with Azul, Azzurra, Martina, Carla and Laura, creatures in trans-formation also through the filmmaker’ trans- narration."How to describe in a few words the desire to sublimate reality in a sophisticated yet empathetic way so that it becomes the universal narrative of being human?"
The project in progress of the film "TRANS_FORMA" arises from the necessity of explaining the path of trans-formation with an innovative film-documentary language where two dimensions intertwine in a continuous flow of synchronicity: the digital to document reality and the film to transfigure the in-visible. A dreamy journey between reality and trans-figuration through film, photography, videoart, dream and awareness, joy and pain, human landscapes and portraits as mosaics, voices and sounds in the eternal becoming of the present. The set is ‘here and now’, unchanging event so invisible to the mental reality where everything is scanned and controlled, so far removed from the divisions that the world wants to give to each and everything and yet so close... a second away from us. A trans-formation is a return to our origin, the place and essence where we have always been free.


Sponde sonore / Circolo Arci Tavola Tonda

Centro Internazionale di Fotografia diretto da Letizia Battaglia
Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

TRANS_FORMA
di Andrea Dojmi

mostra fotografica
dal 10 al 12 settembre 2021
ingresso libero

 

Andrea Dojmi

[ita]

Andrea Dojmi è un artista visivo, regista e fotografo. Il suo lavoro è la registrazione continua di un flusso di coscienza attraverso l'uso di diversi media. I temi ricorrenti sono l'unità, la molteplicità e i sistemi complessi, la trasformazione e la rinascita, la perdita di identità e il risveglio, la crisi spirituale individuale e la comunità, il sistema educativo e la sua organizzazione spaziale.
I film di Andrea Dojmi sono storie con una narrazione frammentaria e un'estetica granulare in cui i temi si intrecciano, pervasi da una costante serenità che a momenti può rivelare tragedia o illuminazione. Esseri umani e situazioni sono visti attraverso la stessa lente innocente di un passato individuale ma universale, dove la verità è catturata nella parte più profonda del suo semplice messaggio, proprio come la qualità della visione nella prima era tecnologica e il suo movimento nel nostro presente. Personaggi, luoghi ed eventi ci riportano in un angolo remoto della nostra esperienza e immaginazione per rivelare un’organizzazione complessa dove spazio e tempo si dissolvono nell'intelligenza intuitiva unitaria dalla quale proveniamo. Andrea Dojmi ha esposto a livello internazionale, in mostre personali, di gruppo e in festival internazionali.

[eng]

Andrea Dojmi is a visual artist, filmmaker and photographer. His work is the continuous recording from a stream of consciousness through the use of different media. The recurring themes are unity, multiplicity and complex systems, transformation and rebirth, loss of identity and awakening, individual spiritual crisis and community, former education system and its spatial organization.
Andrea Dojmi’s films are stories with a fragmentary narration and a granular aesthetics where the themes interweave, pervaded by a constant serenity that at moments can reveal tragedy or enlightenment. Humans and situations are seen through the same innocent lens of an individual but universal past and truth is caught in the deepest part of its simple message, just like the quality of our vision in the first technological age and its movement within our present. Characters, places and events take us back to a remote corner of our experience and imagination to reveal an “hidden-complex- organization” where space and time dissolve in the intuitive unitary intelligence we come from.
Andrea Dojmi has exhibited internationally, in solo shows, as well as group and in international film festivals.

TRANS_FORMA

Andrea Dojmi

(16-22) proiezione in loop

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.