header-text

23 ottobre 2021, 18.30 / Cinema De Seta

carte postale à Serge Daney

Dernière séance

Laurent Achard

Francia 2011 / 81’ / v.o. sott. it.

sarà presente il regista in dialogo con la regista Maire-Claude Treilhou e con il distributore Gaël Teicher

[ita] 


Sylvain, giovane cinefilo e solitario, è il gestore di un piccolo cinema di quartiere sull’orlo della bancarotta. Con grande dedizione si occupa dell’intera organizzazione, in qualità di responsabile della programmazione, proiezionista e cassiere e, in quegli stessi luoghi scalcinati e ombrosi, si è ricavato un seminterrato in cui vivere. Ogni notte, dopo l’ultimo spettacolo, si aggira per le strade della città e commette un omicidio… Dernière séance incorpora gli stilemi del film slasher e tesse un canto d’amore cinefilo che spinge alle estreme conseguenze l’illusione di “abitare” la realtà dei film visti e adorati, tanto da non riuscire più a distinguere tra finzione e realtà, tra cinema e vita reale.


[eng]


Sylvain, a young and lonely cinephile, is the manager of a small neighborhood cinema on the verge of bankruptcy. With great dedication he takes care of the entire organization, as programming manager, projectionist and cashier and, in those same moldy and shady places, he has carved out a basement in which to live. Every night, after the last screening, he wanders the streets of the city and commits a murder...Dernière séance incorporates the stylistic features of slasher films and weaves a cinephilic love song that takes to the extreme the illusion of “living” the reality of the films "inhabiting" the reality of those films seen and revered, so much so that it is no longer possible to distinguish between fiction and reality, between cinema and real life.

Laurent Achard

[ita]

Nato nel 1964, ha realizzato il suo primo cortometraggio Qu’en savent les morts? nel 1992, seguito da Dimanche ou les fantômes che ha vinto il premio speciale della giuria al festival di cortometraggi di Clermont-Ferrand nel 1994 e molti altri premi. Il suo primo lungometraggio, Plus que'hier, moins que demain ha vinto un Tiger Award nel 1999. Il suo secondo lungometraggio Le dernier des fous è stato selezionato in concorso al Festival di Locarno del 2006, vincendo il premio per la regia e il premio Jean Vigo; Dernière séance è stato presentato in concorso a Locarno. Ha realizzato inoltre alcuni ritratti per la serie Cinéastes de notre temps: Un, parfois deux nel 2016, su Paul Vecchiali, e Brisseau, 251 rue Marcadet nel 2018, su Jean-Claude Brisseau.

[eng]

Born in 1964, he made his first short film Qu’en savent les morts? in 1992, followed by Dimanche ou les fantômes, which won the special jury prize at the short-film festival in Clermont-Ferrand in 1994, and many other awards. His feature début, Plus que'hier, moins que demain won a Tiger Award in 1999. His second feature film Le dernier des fous was selected in competition at the 2006 Locarno Film Festival, winning the Director's Award and the Jean Vigo Award; Dernière séance was shown in competition in Locarno. He also realized some portraits for the tv series Cinéastes de notre temps: Un, parfois deux in 2016, on Paul Vecchiali, and Brisseau, 251 rue Marcadet in 2018, on Jean-Claude Brisseau.

Dernière séance

Laurent Achard

Francia 2011 / 81’ / v.o. sott. it.

screenplay Laurent Achard, Frédérique Moreau

cinematography Sabine Lancelin

editing Jean-Christophe Hym

sound Xavier Griette, Mikael Barre

cast Pascal Cervo, Charlotte Van Kemmel, Karole Rocher, Austin Morel, Brigitte Sy, Mireille Roussel, Noël Simsolo

production Sylvie Pialat, Dragon 8, Arane, Mikros

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.