header-text

11 settembre 2021, 20.30 / Cinema De Seta

nuove visioni

Ras vkhedavt, rodesac cas vukurebt? / What Do We See When We Look at the Sky?

Aleksandre Koberidze

Germania-Georgia 2021 / 150’ / v.o. sott. it.

[ita]

Siamo a Kutaisi, in Georgia. Lisa, una farmacista, e Giorgi, un calciatore, s’incontrano in una mattina che sembra uguale a tante altre. Dal loro sguardo nasce la promessa di vedersi nuovamente l’indomani, nello stesso crocevia che entrambi percorrono regolarmente tutti i giorni. Quello che non sanno è che un occhio malevolo li ha osservati e deciso di colpirli con una maledizione che li farà svegliare con volti e corpi diversi. A rivelare questo segreto saranno gli oggetti della strada (la grondaia, il tombino, il vento) che li spronano ad andare ugualmente all’appuntamento, anche se non potranno riconoscersi. Lisa trova un lavoro nel bar vicino al ponte dove i due si erano dati appuntamento, e anche Giorgi troverà un lavoro lì vicino. Da qui le loro vite si alternano sullo schermo e i due continueranno a vedersi senza riconoscersi, fino a che qualcuno non offrirà loro la nuova possibilità di un incontro.

Una favola contemporanea in cui poesia e realismo magico si fondono con la città di Kutaisi che contribuisce, insieme a Lisa e Giorgi e a tutti coloro che vi transitano, a ricreare la magia del cinema.


[eng]

Lisa, a pharmacist, and Giorgi, a footballer, bump into each other in their city, Kutaisi, on a morning like many others. Clearly dazed, they arrange a date on the day after without even having told each other their names. What they don't know is that the surveillance camera becomes an evil eye, the drainpipe an oracle, they close their eyes and are cursed, condemned to wake up the next day looking completely different. The objects in the street (the gutter, the manhole, the wind) encourage them to go to the appointment anyway even if they won’t recognize each other. Lisa gets a job at the new cafe by the bridge where the ill-starred lovers had arranged to meet, and Giorgi too will find a job nearby. From this moment the daily life of Lisa and Giorgi alternate on the screen as they see each other every day without knowing who they are until the day somebody else offers them the opportunity to meet again.

A contemporary fairy tale in which poetry and magical realism blend with the city of Kutaisi, which contributes, together with Lisa and Giorgi and all those who pass by, to recreate the magic of cinema.

Aleksandre Koberidze

[ita]

Nato a Tbilisi in Georgia nel 1984. Dopo aver studiato microeconomia e produzione cinematografica, si è trasferito a Berlino e ha studiato regia all’Accademia tedesca del cinema e della televisione di Berlino (DFFB). Durante i suoi studi ha diretto diversi cortometraggi di successo, a partire dal cortometraggio Colo-phon (2015) che ha ottenuto il plauso della critica al Kurzfilmtage Oberhausen. Il suo primo lungometraggio Let the Summer Never Come Again (2017) ha vinto numerosi premi in molti festival in tutto il mondo, incluso il Grand Prix al FID di Marsiglia. Il suo secondo lungometraggio What Do We See When We Look at the Sky? (2021) è stato presentato in concorso alla Berlinale.

  

[eng]

Born in 1984 in Tbilisi, Georgia, where he studied Microeconomics and Film Production before relocating to Berlin to take a degree in directing at the German Film and Television Academy Berlin (DFFB). He has made several short films. One of them (2015) won the Critic Award at Kurzfilmtage Oberhausen. His first feature film won international awards including the Grand Prix at the FID Marseille. His second feature film (2021) was selected for the Competition at Berlinale.

Ras vkhedavt, rodesac cas vukurebt? / What Do We See When We Look at the Sky?

Aleksandre Koberidze

Germania-Georgia 2021 / 150’ / v.o. sott. it.

screenplay Aleksandre Koberidze

cinematography Faraz Fesharaki

editing Aleksandre Koberidze

sound design and mix Giorgi Koberidze

cast Ani Karseladze, Giorgi Bochorishvili, Oliko Barbakadze, Vakhtang Panchulidze, Sofio Tchanishvili, Irina Chelidze, David Koberidze, Sofio Sharashidze

producer Mariam Shatberashvili, Ketevan Kipiani, Anna Dziapshipa, Luise Hauschild, Mariam Shatberashvili

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.