header-text

9 settembre 2021, 18.00 / Cinema De Seta

queer short

J’Ador

Simone Bozzelli

Italia 2020 / 16’ / v.o. sott. it. e eng.

[ita]

 

Roma. Claudio ha quindici anni e qualcuno gli sta scrivendo in fronte “J’ador” perché profuma come una femminuccia. È Lauro, il leader diciottenne di un gruppo di ragazzi che dicono di essere fascisti e fanno un sacco di cose per un partito di estrema destra. Claudio vuole andare con loro alla “cena” in sezione, ma alla cena si va solo se si fa parte del gruppo, e le femminucce non ci entrano. Se vuole ottenere ciò che desidera, in un pomeriggio Claudio dovrà perdere il suo profumo da ragazzino e imparare a odorare come un uomo.

Cosa si deve fare per non soccombere al “diritto del più forte”, per non cedere alla sopraffazione e alle umiliazioni machiste? Simone Bozzelli recupera la lezione fassbinderiana e la traspone tra campetti di calcio e palazzoni, in quella periferia romana che il cinema contemporaneo ci ha insegnato a conoscere.

 

[eng]

 

Rome. Claudio is 15 years-old, someone is writing “J’ador” on his forehead because he smells like a little girl. It’s Lauro, eighteen-year-old leader of a group made of guys claiming to be fascists and doing a lot of things for a far-right party. Claudio wants to go with them to the “dinner”, but only those who belong to the group can join it, not the little girls. If he truly wants to achieve his goal, one afternoon Claudio must lose its boy scent and learn how to smell like a man.

What must we do to avoid succumbing to the "right of the strongest", to avoid giving in to toxic masculinity and humiliation? Simone Bozzelli takes Fassbinder's lesson and transposes it in those very Roman suburbs that contemporary Italian cinema introduced to us.

Simone Bozzelli

[ita]

Nato a Silvi in provincia di Teramo nel 1994. Trasferitosi a Milano, si diploma presso la NABA, dove ha frequentato il corso di Media Design e Arti Multimediali. Scrive e dirige i cortometraggi Mio Fratello (2015) e Loris sta bene (2017), quest’ultimo presentato al Lovers Film Festival e in numerosi festival nazionali e internazionali. Dal 2018 studia regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. I suoi cortometraggi, Amateur (2019) e J’Ador (2020) sono stati in concorso alla 34° e 35° Settimana Internazionale della Critica di Venezia, dove quest’ultimo ha trionfato come miglior cortometraggio. Il suo ultimo lavoro, Giochi (2021) è stato selezionato nella sezione Pardi di domani del 74° Festival del Cinema di Locarno.

 

[eng]

Born in Silvi in 1994. He moved to Milan and graduated at NABA in Media Design and Multimedia Art. He wrote and directed the shorts Mio fratello (2015) and Loris sta bene (2017), the latter presented at the Lovers Film Festival and in many other Italian and international film festivals. Since 2018 he is studying Film Directing at the Centro Sperimentale di Cinematografia of Rome. His short films, Amateur (2019) and J'Ador (2020) were in competition at the 34th and 35th Venice International Film Critics' Weeks, where the latter triumphed as best short film. His latest work, Giochi (2021) was selected in the Pardi di domani section of the 74th Locarno Film Festival.

J’Ador

Simone Bozzelli

Italia 2020 / 16’ / v.o. sott. it. e eng.

screenplay Tommaso Favagrossa, Simone Bozzelli

cinematography Callum Begley

editing Christian Marsiglia

music Lillo Morreale

sound design and mix Francesco Mauro

sound Teresa Scarcia

cast Claudio Segaluscio, Francesco Majorana, Lorenzo Amici, Andrei Cuciuc, Asadul M. Haque, Filippo Marsili, Mauro Pacitto

producer Elisabetta Bruscolini

executive producer Camilla Gazzola, Isabella Gomato

production Centro Sperimentale di Cinematografia Production

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.