header-text

12 settembre 2021, 15.30 / Cinema De Seta

retrovie italiane

Morte a Venezia

Luchino Visconti

Italia 1971 / 130’

ingresso libero / * prenotazione consigliata

in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia
copia in 35 mm della Cineteca Nazionale




[ita]

 

Reduce da problemi di salute il compositore Gustav von Aschenbach si reca all'Hotel des Bains a Venezia per un periodo di riposo. Sulla spiaggia dell’hotel incontra Tadzio, un giovanissimo polacco e ne subisce il fascino.

Turbato da questa passione, Aschenbach si abbandona ad un gioco di sguardi e inseguimenti. Questi lo conducono a Venezia, le cui calli rivelano gli inquietanti segni di un’epidemia di colera. Si ripropone di avvertire i polacchi del pericolo ma poi, pur di rivedere Tazio, resta e tace. Sempre più debole, trascorrerà i suoi ultimi momenti sulla spiaggia del Lido in contemplazione del suo amato.

Tratto dal romanzo omonimo di Thomas Mann, Morte a Venezia si è aggiudicato un premio speciale al 24° Festival di Cannes.

 

[eng]

 

The composer Gustav von Aschenbach travels to Hotel des Bains in Venice for rest, due to serious health problems. He becomes obsessed with the stunning beauty of an adolescent Polish boy named Tadzio, who is staying at the same hotel with his family. Aschenbach follows Tadzio through the tiny streets of Venice, gazing at Tadzio from afar, the latter becoming more aware that he is being gazed upon. In the meantime, Venice is hit with a cholera epidemic. He plans to warn the Polish family of the danger but then, as he wishes to see Tadzio again, he remains silent. He will spend his last moments on the Lido beach in contemplation of his beloved.

Based on the novel by Thomas Mann, Death in Venice won a special prize at 24th of the Cannes Film Festival.



* AVVISO / PRENOTAZIONE

Per prenotare un posto per la visione di Morte a Venezia di Luchino Visconti, in programma domenica 12 settembre alle ore 15,30, con ingresso libero, mandare un SMS o un messaggio Wa al numero 327 93 51 302 con:
- NOME e COGNOME del richiedente la prenotazione (o NOMI e COGNOMI dei due o massimo tre richiedenti, in caso di CONGIUNTI);
- DATA e ORA oppure TITOLO del film, come riferimento per la prenotazione stessa.

 

Luchino Visconti

[ita]

 

Nato a Milano nel 1906 da una famiglia aristocratica italiana che gli impartì una solida educazione classica. Nel 1935 fu assunto come assistente del regista francese Jean Renoir sul set di Une partie de campagne. Il suo primo lungometraggio Ossessione (1943), un adattamento del romanzo di James M. Cain Il postino suona sempre due volte, che segna la nascita del filone neorealista italiano, gli fa ottenere grande prestigio. La terra trema (1948), un documentario sui pescatori siciliani girato interamente in esterni e senza attori professionisti, ha vinto il Gran Premio alla Mostra del Cinema di Venezia. Tra i suoi film più noti film: Bellissima (1951) e Siamo donne (1953), entrambi con Anna Magnani, Rocco e i suoi fratelli (1960), Il gattopardo (1963), Lo straniero (1967), La caduta degli dei (1969) e Morte a Venezia (1971). Al momento della sua morte (1976) aveva quasi terminato il montaggio del suo ultimo film, L'innocente, tratto dal romanzo omonimo di Gabriele D'Annunzio.

[eng]

He was born in 1906 into an aristocratic Italian family, who provide him a solid classical education. In 1935 he was hired as assistant to the French director Jean Renoir. His first feature film (1942), an adaptation of James M. Cain’s novel , which marks the birth of the Italian Neorealism, established his reputation as a director. (1948), a documentary-style study of Sicilian fishermen filmed entirely on location and without professional actors, won the Grand Prize at the Venice Film Festival. Among his most acclaimed films: (1951) and (1953), both starring Anna Magnani, (1960),(1963),(1967), (1969) and (1971). At the time of his death (1976) he had nearly finished editing his last film, based on the novel by Gabriele D’Annunzio.

Morte a Venezia

Luchino Visconti

Italia 1971 / 130’

screenplay Luchino Visconti, Nicola Badalucco

cinematography Pasquale De Santis

editing Ruggero Mastroianni

music Gustav Mahler, Franz Lehár, Ludwig Van Beethoven, Modest Petrovič Musorgskij

sound design and mix Renado Cadueri

cast Dick Bogarde, Björn Andrésen, Romolo Valli, Marisa Berenson, Mark Burns, Nora Ricci, Carole André, Silvana Mangano, Leslie French, Franco Fabrizi, Antonio Apicella, Sergio Garfagnoli, Ciro Cristofoletti, Luigi Battaglia, Nicoletta Elmi

producer Luchino Visconti, Mario Gallo, Robert Gordon Edwards

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.