header-text

#SQ16 | QUARTA GIORNATA / Omaggio a Franco Scaldati nel film di Maresco

Comunicato stampa | 31 maggio 2016

Mercoledì 1 giugno ai Cantieri culturali alla Zisa per il Sicilia Queer Filmfest. In programma tra gli altri, inediti dal film Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco, sulla vita e l’opera del drammaturgo palermitano Franco Scaldati e, a seguire, Baciami Giuda, un documentario di Giuseppe Galante e Giuseppe Provinzano, i quali, sulla scia del pasoliniano Comizi d’amore, hanno realizzato un’inchiesta sul “tradimento” oggi.

Focus sulle “Nuove Visoni” domani al Sicilia Queer Filmfest. La sezione internazionale di lungometraggi in concorso propone ben quattro novità a partire dalle 16.30 nella Sala Wenders del Goethe-Institut, dove sarà proiettata la divertente commedia Alki Alki del regista tedesco Axel Ranisch, storia di un’amicizia tra uomini che deve affrontare tutte le delicate fasi della vita, dall’adolescenza alla maturità. Alle 18.30, sarà la volta di Tangerine di Sean Baker, che racconta le vicissitudini di una prostituta nel sottobosco di Los Angeles. Contemporaneamente, al cinema De Seta, sarà in programma, in anteprima nazionale, De l’ombre il y a di Nathan Nicholovitch, sulla vita di un quarantacinquenne francese che, nella Phnom Penh ancora infestata dai fantasmi dei crimini compiuti dai Khmer Rossi, conduce una doppia vita travestendosi e prostituendosi nei locali notturni. La sua esistenza cambierà bruscamente quando sarà abbandonato dal proprio compagno e incontrerà una ragazzina in cerca dei suoi familiari.

L’altro film in concorso nella sezione “Nuove Visioni” è Batguano del brasiliano Tavinho Teixeira, in programma alle 22.30 al De Seta: un’ironica vicenda fantascientifica ambientata nel Brasile del 2033 colpito da un’epidemia causata dagli escrementi di pipistrello, che vede come protagonisti due stanchi e dimessi Batman e Robin.

Prima dei due film in programma al De Seta saranno proposti, rispettivamente alle 18.30 e alle 22.30, i mediometraggi comici Neighbors e The Playhouse con Buster Keaton ed Eddie Cline.

Ma al cinema De Seta la giornata del Queer Filmfest comincerà già alle 16.00 con la proiezione, alla presenza della protagonista Victoria Schultz, del film Dora Oder die Sexuellen Neurosen Unserer Eltern di Stina Werenfels, sulla vita sentimentale e sessuale di una ragazza disabile. Sempre per la sezione “Panorama Queer”, alle 20.30, è in programma La belle saison di Catherine Corsini, una storia di amore e di desiderio che racconta un periodo di grande trasformazione nella società francese post ’68, attraverso la vita privata di due giovani ragazze in cerca di emancipazione.

Infine, nell’Arena all’aperto dei Cantieri, due appuntamenti di grande interesse: alle 22.30 saranno proposti circa trenta minuti di materiali inediti dal film Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco, sulla vita e l’opera del drammaturgo palermitano Franco Scaldati e, a seguire, Baciami Giuda, un documentario di Giuseppe Galante e Giuseppe Provinzano, i quali, sulla scia del pasoliniano Comizi d’amore, hanno realizzato un’inchiesta sul “tradimento” oggi, interpellando in tutta Italia gente comune ma anche raccogliendo le testimonianze di artisti e personaggi come Franco Scaldati, Nicoletta Braschi e Luciana Littizzetto.

Tra le altre attività del Festival, alle 18.30 nello spazio Dehors, Daniela Tomasino e Mirko Pace del Coordinamento Palermo Pride, presenteranno il libro Storie di ragazze XY alla presenza dell’autrice Monica Romano.

Durante i giorni del Festival è possibile visitare la mostra Something Queer. Corpo, territorio di relazioni a cura di Antonio Leone e Andrea Ruggieri. Quattro artisti – Abel Azcona (Spagna), Ruben Montini (Italia), Gonzalo Orquín (Spagna), Seçkin Tercan (Turchia) – che utilizzano medium diversi: dalla pittura alla fotografia, alla performance, per una narrazione corale sul corpo, sulle relazioni e sul desiderio. Una mostra che intende tracciare una riflessione intorno alla definizione dell’identità, intesa come azione che indaga la sessualità e l’intimità nello spazio relazionale.

Intrattenimento per i più piccoli, durante le proiezioni, con letture animate e spazio giochi, a cura di Libero Gioco alla Bottega 2 (INGRESSO LIBERO).

Il Sicilia Queer Filmfest è realizzato grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale per il Cinema; della Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l'Audiovisivo/Sicilia FilmCommission, nell'ambito del progetto “Sensi Contemporanei”; del Comune di Palermo, Assessorato alla Cultura, di SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori; con il sostegno dell'Institut Français, del Goethe-Institut, del Cervantes, del Forum Austriaco di Cultura.

BIGLIETTI

intero | queercard
tessera sostenitore 100 € | queer card supporter gratis
tessera festival 50 € | queer card friend 40 € / queer card fan 25 €
tessera studenti 25 €
ingresso giornaliero 10 € | queer card 8 €
ingresso singolo 5 € | queer card 4 €

cartella stampa generale

DAY-by-DAY / galleria fotografica di SQ16

SICILIA QUEER 2016
International new visions filmfest
sixth edition
PALERMO 29 MAY – 5 JUNE
www.siciliaqueerfilmfest.it

Ufficio Stampa
Giovannella Brancato
+ 39 340 8334979
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ada Tullo
+39 349 2674900
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.