header-text

RASSEGNA STAMPA

scegli l'edizione a cui sei interessato

Rassegna stampa

«Una selezione di altissimo livello, che pesca dalla nicchia cinematografica i prodotti più coraggiosi, innovativi e stimolanti del panorama contemporaneo, portando alla luce anche alcune perle italiane che purtroppo faticano sempre a trovare una distribuzione (vedi Luca Ferri). Per chi se lo fosse perso, potrete (ri)vedere Normal di Adele Tulli, con la quale avevamo fatto una bellissima chiacchierata la settimana scorsa. E, così per dire, proietteranno in anteprima assoluta Climax di Gaspar Noè!».

«La nona edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma dal 30 maggio al 5 giugno. La Rassegna proporrà proporrà una sessantina di film in sette giorni di programmazione, con moltissime anteprime nazionali e assolute e oltre venti ospiti internazionali che interverranno per incontrare il pubblico del festival».

24 Maggio 2019

«Reference Post»
Roberto Greco

«A i Cantieri Culturali della Zisa prende il via la nona edizione del “Sicilia Queer Film Fest”, in programma dal 30 maggio al 5 giugno. L’edizione di quest’anno presenta quasi 60 film per sette giorni di programmazione, con moltissime anteprime nazionali e assolute e oltre 20 ospiti internazionali che interverranno per incontrare il pubblico del festival».

«Il Sicilia Queer International New Visions FILMFEST sta per riaprire i battenti: da giovedì 30 maggio a mercoledì 5 giugno animerà la città di Palermo con proiezioni, anteprime, eventi, dibattiti e, ça va sans dire, premiazioni. La serata d’apertura sarà dedicata interamente all’arte della danza con la performance sperimentale CLIMAXXX degli artisti francesi Hortense Gauthier e Antoine Schmit, una visione Avant-Pop che mescola immagini, suono e corpo, mettendo in scena l’amore tra una performer in carne e ossa e una creatura digitale fatta di luci e musica elettronica».

«— La protagonista della sezione Presenze di quest’anno sarà Marie Losier: come mai la vostra scelta è ricaduta su di lei? — È un’autrice importantissima del cinema contemporaneo, è stata capace di dare un volto diverso, personale e originale al cinema documentario. I suoi film sono divertenti, commoventi, pieni di gioia e ci permettono di conoscere realtà (come la scena underground newyorkese, gran parte della musica alternativa e molti altri cineasti contemporanei) che altrimenti non avremmo mai conosciuto». 

22 Maggio 2019

«MeridioneNews»
Maria Vera Genchi

Il Queer filmfest torna dal 30 maggio al 5 giugno

Ad aprire il festival in anteprima mondiale CliMax

«Una miscela di immagini, luci, suoni e corpi darà il via alla nona edizione del SiciliaQueer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno tra gli spazi dei Cantieri Culturali alla Zisa e la sala Noir del cinema Rouge et Noir. Sessanta film e più di venti ospiti internazionali in sette giorni di festival. “Un festival serve essenzialmente per incontrare: opere, che non si conoscono, e persone, i protagonisti del cinema - spiega il direttore artistico, Andrea Inzerillo - Ogni giorno sarà possibile incontrare registi, autori, musicisti. Tornano nomi che in questi anni hanno attraversato il Sicilia Queer, grandi talenti e autori del cinema contemporaneo”».

22 Maggio 2019

«1977 magazine»
Giulia Crippa

«Dal 30 maggio al 5 giugno Palermo ospiterà la nona edizione del Sicilia Queer filmfest. Il grande ospite d’onore sarà la regista francese Marie Losier. Artista e cineasta nata in Francia nel 1972 ma vissuta per gran parte della sua vita a negli Stati Uniti, ha avuto modo di entrare in contatto con la scena underground newyorchese. Da lì ha acquisito il suo personalissimo modo di fare cinema: originale e intimo, che mescola dimensione documentaristica e attitudine ludica del cinema delle origini alle influenze dell’avanguardia (una su tutte quella dadaista). Tutto, dalla descrizione dei personaggi alla messa in scena, serve infatti a rendere labile il confine tra sogno e realtà, infondendo un’aura fantastica alle figure e alle storie raccontate».

22 Maggio 2019

«1977 magazine» 22-05-2019
Giulia Crippa

«A cinquant’anni dai moti di Stonewall, il Sicilia Queer Filmfest ha deciso di conferire al musicista americano Mykki Blanco il Premio Nino Gennaro, intitolato a un esempio di intellettuale eclettico e non allineato, distintosi per l’impegno nella diffusione internazionale della cultura queer. Il riconoscimento sarà assegnato martedì 4 giugno presso la Sala Wenders del Goethe-Institut Palermo (Cantieri Culturali alla Zisa) e farà daspunto per una riflessione pubblica sui rapporti tra musica e attivismo politico a partire dall’opera di Mykki Blanco, con la partecipazione dell’artista Ernesto Tomasini e di alcuni attivisti del movimento LGBTQI+ palermitano».

22 Maggio 2019

«La Gazzetta dello Spettacolo»

«La nona edizione del Sicilia Queer FilmFest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, proporrà quasi 60 film in 7 giorni di programmazione, con moltissime anteprime nazionali e assolute e oltre 20 ospiti internazionali che interverranno per incontrare il pubblico del festival».

22 Maggio 2019

«PulpCorn.com»
Marta La Ferla

«Ormai uno dei festival cinematografici di punta in Italia (e non solo) per il cinema queer – prevalentemente a tema LGBT ma che spazia tra generi e narrazioni molto diversi fra loro) – quest’edizione vedrà in programmazione quasi 60 film, con moltissime anteprime nazionali e assolute e oltre 20 ospiti internazionali che interverranno per incontrare il pubblico del festival».

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.