header-text

#TB15 | UN FESTIVAL “BASTARDO” CHE CERCA IL SUO SPAZIO NEI TEATRI DELLA CITTÀ

Un festival “BASTARDO” (perché non teme contaminazioni), come quello che si è voluto costruire, incastonando pezzi di città, di esperienze e di progetti, è “NOMADE” perché non riposa, cerca uno spazio per fare teatro e con il teatro fare inclusione sociale, azzardare e seminare dubbi e opportunità che possano essere fertili.

Un festival “BASTARDO” (perché non teme contaminazioni), come quello che si è voluto costruire, incastonando pezzi di città, di esperienze e di progetti, è “NOMADE” perché non riposa, cerca uno spazio per fare teatro e con il teatro fare inclusione sociale, azzardare e seminare dubbi e opportunità che possano essere fertili. Ma lo spazio che pretendiamo resta “altro”, e se anche risulta di difficile definizione, non rinuncia al confronto, al contatto con il pubblico, istituzioni, artisti e imprenditori di cultura, che hanno il compito di dare un’identità a questa città, che conosce bene il valore di un’origine polisemica, multiculturale, inclusiva, ovvero “bastarda”. La fortuna di questa prima edizione del Festival TEATRO BASTARDO la vogliamo misurare non in numeri, ma in partecipazione, e aver coinvolto in un progetto comune il Teatro Biondo, il Teatro Massimo, il Teatro Libero e il Teatro Montevergini, è già un successo e una sfida per il futuro.

mercoledì 11 / giovedì 12 novembre
Teatro Montevergini, ore 21:00
PORTOBELLO NEVER DIES
testo e regia di Rosario Palazzolo
con Francesco Gulizzi, Salvatore Nocera, Rosario Palazzolo

Giovedì sera (12 novembre, ore 21.00 | Teatro Montevergini) va in scena l’ultima replica di “Portobello never dies”, uno spettacolo che parla «della speranza come fenomeno di immobilismo, come incapacità di percorrere il proprio cammino, rifiutando l’azione concreta e le responsabilità, ma anche come qualcosa che a volte ci impedisce di accettare l’inesorabile» (Rosario Palazzolo). Lo scrittore, drammaturgo, regista e attore siciliano sarà in scena insieme a Francesco Gulizzi e Salvatore Nocera.

Venerdì (13 novembre) i primi appuntamenti di un fine settimana intenso per il Festival Teatro Bastardo che, dopo aver registrato la costante presenza di un pubblico numeroso ed entusiasta al Montevergini, si fa largo negli altri teatri della città, che hanno voluto sostenere la prima edizione del festival nella prospettiva della riconfigurazione di nuovi spazi per la cultura a Palermo.

venerdì 13 novembre | CREATIVE BASTARD – fuori programma
Teatro Biondo, Sala Strehler, ore 17:30
FA’ AFAFINE Mi chiamo Alex e sono un dinosauro
testo e regia Giuliano Scarpinato
con Michele Degirolamo in video
Giuliano Scarpinato e Gioia Salvatori
* in collaborazione con il Teatro Biondo di Palermo

Alle 17.30 (Teatro Biondo) ancora un’occasione per un evento speciale (fuori programma) in collaborazione con il Teatro Biondo: “Fa’afafine”, apprezzassimo spettacolo di Giuliano Scarpinato sul tema della scoperta della propria identità di genere durante l’adolescenza, affrontato con intelligenza, profondità e leggerezza

 

venerdì 13 novembre
Teatro Libero, ore 21:15
SISSY BOY La conferenza del Signor S.B.
di Franca De Angelis
regia Anna Cianca
con Galliano Mariani

La sera, alle 21.15 (Teatro Libero), continua la riflessione sui confini che manipolano e soffocano desideri e identità sin dall’infanzia. “Sissy Boy. La conferenza del Signor. S.B.”, spettacolo prodotto e ospitato dal Teatro Libero, con la regia di Anna Ciancia, interpretato da Galliano Mariani. Un uomo, solo sulla scena, racconta, rivivendole, le tappe della propria vita in una tragicomica conferenza. Il signor Sergio Bello, da bambino, ha subito una terapia correttiva a causa del suo amore per le Barbie e per Maga Maghella, l’allora popolare personaggio televisivo interpretato da una giovane Raffaella Carrà. Da quel momento in poi, la sua esistenza è diventata una costante e faticosa lotta per riappropriarsi della propria personalità e dei propri desideri. Fra pesanti sconfitte e qualche piccola vittoria, ora Sergio pensa di essere guarito dagli effetti devastanti della “cura”, la conferenza dovrebbe esserne la dimostrazione.

SPETTACOLI

Teatro Biondo / Teatro Libero | intero 10 euro / ridotto 8 euro (Queer Card e studenti)
Teatro Montevergini | prenotazione richiesta, ingressi fino a esaurimento posti 

* Puoi prenotare con le seguenti modalità:
» presso Bisso Bistrot (via Maqueda 172, orari: 17-20.30, domenica esclusa)
» tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

GALLERIE FOTOGRAFICHE

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.