anteprima #2 | Holy Motors

Un film (colpevolmente) mai uscito in sala a Palermo, e dunque, a due anni di distanza dall’uscita, un’anteprima per la nostra città. Il capolavoro queer di Leos Carax. 

Oscar, il protagonista, è un “personaggio cinematografico” che deve interpretare diversi ruoli in ventiquattro ore, attraversando Parigi con la sua limousine-camerino. È una vecchia vagabonda, un drago, un padre di famiglia, un uomo travestito da spiderman e tanto altro. La dimensione di questo viaggio allucinante è da subito ipnotica e meta cinematografica, con la bussola orientata verso punti cardinali del cinema di Cocteau, Bertolucci, e Kubrick.

Holy Motors è un viaggio inaspettato anche nella tecnica, tra metodi cari allo sci-fi, motion capture, patinature e diversi stili di montaggio; ma anche nelle scenografie, che alternano interni storici a esterni in orti urbani e navi-villa in cui si muove un ardito pastiche di attori: Denis Lavant ed Eva Mendes, Michel Piccoli ed Edith Scob, fino all’inattesa Kylie Minogue, che presta la splendida Who Where We? alla causa.

Il biglietto costa 5 euro, 3 euro per chi ha già la Queer Card 2014, ed è gratuito invece per chi la sottoscriverà nella serata.

Non è necessario aggiungere che il film è OVVIAMENTE proiettato in v.o. sott. it.