#SQ17 | DAY-by-DAY #7 / Provocazioni, surreali, iperreali, di impegno e di finzione

PALERMO 30 maggio | Giornata ricca di provocazioni: dalle quelle del maestro Marco Ferreri al racconto di un’Isola frontiera/confine tra attualità e finzione.La provocazione sembra essere il filo conduttore della sesta giornata del festival: da quelle del maestro MARCO FERRERI alla visione straniante di un’ISOLA (Lampedusa), film della regista francese  Fabianny Deschamps in cui tutti i protagonisti sono intrappolati tra la realtà della cronaca e una straniante finzione. Tra gli interpreti anche i siciliani Enrico Roccaforte e Alessio Barone, che insieme alla regista e alla bravissima protagonista Yilin Yang, hanno animato un interessante dibattito su migrazioni e confini.
Tanto cinema e tantissima varietà di generi e linguaggi riempiono la programmazione: ancora il cinema surreale di Grabriel Abrantes (Dear God Please Save Me), e i film a tematica lgbt (Brüder Der Nacht di Patric Chiha e Die Mitte der Welt di Jakob M. Erwa, e un omaggio ai b-movie anni Sessanta della commedia nera di Anna Biller (The Love Witch). Ancora una intensissima seduta di proiezioni dei corti di  Queer Short.
Nel pomeriggio l’ultimo degli incontri della sezione Letterature Queer:  Mirko Pace e Daniela Tomasino dialogano con Domenico Conoscenti (Quando mi apparve amore, Mesogea).



ph. credits | [SC] Serena Cardinale / [MC] Miriana Chiarelli / [SM] Simona Mazzara