#SQ17 | DAY-by-DAY #8 / partono le NUOVE LEZIONI SICILIANE con Claire Simon / La masterclass con Susanne Sachsse

PALERMO 31 maggio | Politica e fantapolitica nei film di Borgueil, Gebran e LaBruce, la scuola di cinema come metafora della vita secondo Claire Simon, una masterclass dell’attrice Susanne Sachsse, ritratti di donne esemplari e amori sui generis.

Susanne Sachsse introduce nella Sala Wenders del Goethe-Institut Ulrike’s Brain (2017) di Bruce LaBruce, un film di fantascienza con implicazioni politiche dai toni pulp, che omaggia i b-movies degli anni 60.
Susanne Sachsse ci racconta la sua esperienza di attrice (la Berliner Ensemble, Heiner Müller, Einar Schleef e Robert Wilson), nel corso della masterclass From Brecht to Bruce LaBruce and Back Again, che è un modo di ripensare il ruolo della donna sul palcoscenico e sullo schermo.

La regista Claire Simon, protagonista del festival con le NUOVE LEZIONI SICILIANE, presenta il suo Le concours (2016), tra fiction e documentario. Attraverso l’occhio attento e neutrale della sua telecamera, Simon ci racconta qualcosa dei rapporti tra le generazioni, parlando anche molto della nostra società ipercompetitiva. Le aspirazioni, il rigore, l’impegno dei giovani diventano metafora e modello di un percorso esistenziale.

Per la sezione EXTRA dedicata ai festival ospiti, alla Sala Bianca del Centro Sperimentale di Cinematografia, due documenti di grande interesse civile e politico del circuito del DOC-Cévennes: L’autre côté (2016) di Isabelle Bourgueil e Repeindre le monde (2016) di Youssef Gebran.



ph. credits | [SC] Serena Cardinale / [SM] Simona Mazzara