#SQ17 | NUOVE LEZIONI SICILIANE / Il cinema di Claire Simon a Palermo

NUOVE LEZIONI SICILIANE / CLAIRE SIMON
2 – 9 giugno 2017

Claire Simon, celebre cineasta francese, Leone D’Oro a Venezia e ospite dell’ultima edizione del SICILIA QUEER filmfest 2017, ci farà compagnia nell’arco di tutta la settimana in una serie di incontri pubblici che fanno da eco alle rinomate Lezioni siciliane tenutesi a Palermo negli anni ’90.
Impegnata con 12 ragazzi di tutta Europa in un workshop sul tema de “ La Paura”, gli incontri pubblici saranno composti da cinque proiezioni a ingresso libero e tre conversazioni che si divideranno tra Palazzo Branciforte e il Cinema De Seta, per concludersi alla Sala Lanza dell’Orto Botanico di Palermo all’interno dell’evento Una marina di libri.


IL PROGRAMMA


lunedì 5 giugno

20.30 | Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa
Le Bois dont les reves sont faits (2015)
Claire Simon
v.o. sott. it. / 144′
sarà presente la regista / ingresso libero

Come una raggiungibile forma di un Eden perduto alla portata di tutti, ognuno viene al Bois de Vincennes per trovare rifugio nella Natura. Gente proveniente da ogni ceto sociale ha diritto di essere qui: che sia ricco, povero, francese, straniero, gay, etero, solo o accompagnato, old school o alla moda. La difficoltà di vivere in città è lasciata alle spalle. Qui ci si cura, si gioca, ci si diverte e si sogna. Attraverso le stagioni, la serie di dialoghi racconta di questa utopia che ognuno immagina per se stesso o se stessa.


martedì 6 giugno 

18.30 | Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa
Géographie Humaine (2013)
Claire Simon
v.o. sott. it. / 101′
sarà presente la regista / ingresso libero

La Gare du Nord di Parigi è un luogo di incontro e scontro tra personalità ed individui differenti. C’è chi parte e c’è chi arriva e in questo strano vortice capace di racchiudere i meccanismi di tutto l’universo si incrociano storie di tutti i giorni, storie che nel caos e nella frenesia quotidiana, finiscono per rimanere troppo spesso inascoltate, storie che si perdono confuse tra i rumori della stazione. Nato durante le riprese del lungometraggio di finzione Gare du Nord, presentato al Festival del film di Locarno, Géographie Humaine è il perfetto esempio di quanto sia labile il confine tra la realtà e la finzione, di come ogni storia meriti di essere raccontata.


20.30 | Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa
Gare du Nord (2013)
Claire SImon
v.o. sott. it. / 120′
sarà presente la regista / ingresso libero

Per Ismael, giovane ricercatore universitario alla prese con la sua tesi, la Gare du Nord di Parigi è la rappresentazione del mondo: un luogo che esiste e non esiste allo stesso tempo. Affascinato dai personaggi che ogni giorno la abitano, Ismael farà la conoscenza di Mathilde, una docente universitaria malata di cancro, e lentamente, attratti l’uno dall’altra ed insieme dal luogo che li circonda, si innamoreranno. Insieme, in questa assurda realtà immersa nel cuore di Parigi mallo stesso tempo così distante dalla città, incontreranno Joan, una madre sempre in viaggio tra Londra, Lille e Parigi, infelice, assorbita dal suo lavoro, e Sacha, un personaggio televisivo alla disperata ricerca della figlia scomparsa. Un microcosmo in continuo movimento che emula la vita stessa e, talvolta, anche la morte.


mercoledì 7 giugno

17.30 | Palazzo Branciforte – via Bara all’Olivella, 2
Che cos’è il cinema del reale? | Prima lezione siciliana
ingresso libero

Una conversazione con Claire Simon. Partecipano Penelope Bortoluzzi, Leonardo Di Costanzo, Franco Marineo

20.30 | Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa
Coûte que coûte (1995)
Claire Simon
v.o. sott. it. / 95′
sarà presente la regista / ingresso libero

Nizza, zona industriale di Saint-Laurent de Var. Con i soldi del suocero, Jihad ha aperto una piccola impresa alimentare. Le cose, nonostante la passione dei dipendenti e la bontà dei prodotti, non vanno bene. Jihad, però, non si dà per vinto: insieme ai cuochi e la segretaria va avanti. «Costi quello che costi». Tornata nel suo Midi, Claire Simon dispone le pedine di una commedia umana, che ben presto hanno la meglio sul soggetto. Un film su un’utopia non diversa da quella che sta dietro ogni progetto della regista.


giovedì 8 giugno

17.30 | Palazzo Branciforte – via Bara all’Olivella, 2
Che cos’è il cinema del reale? | Seconda lezione siciliana
ingresso libero

Una conversazione con Claire Simon. Partecipano Eric Biagi, Luca Mosso, Stefano Savona, Cristina Piccino

20.30 | Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa
Mimi (2002)
Claire Simon
v.o. sott. it. / 107′
sarà presente la regista / ingresso libero

Mimi Chiola non è una star, è soltanto una persona qualunque. Il tipo di persona che da sempre ha combattuto per essere se stessa. In sua compagnia, per le strade di Nizza, Mimi sarà un’amorevole narratrice, un autentico personaggio di finzione la cui imprevedibile storia esprime un inesauribile desiderio di libertà che non conosce confini. Presentato nel 2003 al Festival di Berlino, Mimi è un omaggio affettuoso e romantico a una donna che ha sempre amato le donne.


venerdì 9 giugno

21.00 | Una marina di libri / Orto Botanico – Sala Lanza
Che cos’è il cinema del reale? | Terza lezione siciliana

Incontro con Claire Simon. Modera Cristina Piccino («il manifesto»)

2017_slide_NuoveLezioniSiciliane-FB