header-text

RASSEGNA STAMPA

scegli l'edizione a cui sei interessato

Rassegna stampa

«Sarà dedicata all'attore e regista francese Jacques Nolot la sezione Presenze della prossima edizione del Sicilia Queer filmfest, che si terrà a Palermo dal 31 maggio al 6 giugno. Di Nolot, che il pubblico ha imparato a conoscere attraverso le sue interpretazioni nei film di André Téchiné, Arnaud Desplechin, François Ozon, Claire Denis, Paul Vecchiali, Claude Lelouch, il festival proporrà una personale integrale e indagherà il suo poco esplorato lavoro di autore».

22 Aprile 2018

«cinemaitaliano.info»
Carlo Griseri

LOVERS GOES INDUSTRY 1

Cronaca da un evento riuscito

«[...] In particolare l'esperienza del Sicilia Queer Film Festival, che opera in un territorio decisamente complesso come quello siciliano. "Siamo nati come festival nel 2011 - ha spiegato Giorgio Lisciandrello - a Palermo. Lo scorso anno abbiamo tentato un piccolo esperimento di distribuzione in tre città (anche a Catania e Messina) del film "Belle Dormant" di Adolfo Arrieta, portando con noi il regista a incontrare il pubblico. È stato un successo, [...]».

19 Aprile 2018

La Repubblica - Palermo
Marta Occhipinti

«[...] Perché investire sui festival è una strategia insieme economica e culturale per promuovere il turismo locale e la formazione dei giovani, che si ritrovano a far parte di una piattaforma condivisa di idee e competenze. “Sono andata via dalla Sicilia dieci anni fa – racconta Valentina Lamantia, responsabile della web tv per il Sicilia Queer – Ho viaggiato da Venezia a Londra. Oggi sono una nomade per lavoro e per scelta; vivo in Germania e ogni anno torno nella mia terra per partecipare al Sicilia Queer Fest perché credo nel contributo che col tempo potrà dare alla città per diffondere l’immagine di una Sicilia diversa”».

24 Marzo 2018

La Repubblica - Palermo
Marta Occhipinti

«Arte e innovazione sociale animano la giovane Sicilia dei festival culturali. Dal cinema all’editoria, passando per la street art, la musica indie e i fumetti, l’Isola conta oltre settanta festival attivi sul territorio, con una percentuale maggiore di concentrazione tra i comuni di Palermo, Catania e Messina. Dietro la macchina organizzativa spesso ci sono under 30 con esperienze all’estero, molti volontari che animano numerose realtà, che negli anni hanno ampliato la loro offerta attirando turismo culturale e cooperazione sul territorio. Sono una trentina i festival dedicati al cinema, dal “Sicilia Queer” di Palermo al “SiciliaAmbiente” di San Vito Lo Capo, cui si aggiungono quelli più giovani come “Ballarò Buskers”, per la riqualificazione dell’Albergheria, o il “Palermo Comic Convention” per il fumetto [...]».

06 Marzo 2018

«La Repubblica – Palermo»
Paola Nicita

«Tra le gallerie e gli artisti coinvolti ci sono Lara Favaretto con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, la Fondazione Volume di Roma, la Galleria Lorcan O’Neill di Roma con Richard Long, il Multimedia Art Museum di Mosca con il gruppo AES+F (che firmerà una “Turandot” al teatro Massimo)con un lavoro sul Mediterraneo, [...] il Sicilia Queer Film Fest con la mostra fotografica di Catherine Opie».

15 Febbraio 2018

A Story Shop
Caterina Mittiga

«“Il Sicilia Queer dà valore alla diversità delle espressioni. Se otto anni fa era necessario far emergere le tematiche di genere, portarne testimonianza, dare voce al mondo lgbt e manifestarne l’importanza artistica e culturale, oggi quell’esigenza non è più così forte. Significa che quelle istanze che hanno fatto nascere il festival hanno in qualche modo trovato risposta e la situazione si è normalizzata. Tutto questo è un bene e ha fatto del festival un evento davvero inclusivo”».

28 Gennaio 2018

La Repubblica - Palermo
anonimo

“La bella addormentata” rivista da Arrietta

Anteprima del Queer Fest alle 21 nella sala dei Cantieri

«Una favola sul grande schermo in chiave contemporanea.Per la terza anteprima di avvicinamento al “Sicilia Queer Filmfest”, alle 20.30 al Cinema De Seta (via Paolo Gili, 4, ai Cantieri della Zisa), si proietta il film “Belle Dormant” di Ado Arrietta: la fiaba della “Bella addormentata” rivive nella sceneggiatura avanguardista del regista spagnolo. Principi e regine attraversano immortali la nostra società, mantenendo inalterati i loro caratteri e loro funzioni. […]».

28 Gennaio 2018

La Sicilia
Maria Lombardo

«Sicilia Queer Filmfest. Il regista presenta il film oggi a Palermo, domani a Catania, martedì a Messina.“Belle dormant” (La bella addormentata), film del franco-ispanico Ado Arrieta, è ispirato alla fiaba nota nella versione di Perrault e in quella dei fratelli Grimm nonché attraverso il film Disney, La bella addormentata nel bosco (Sleeping Beauty, 1959). Il regista è in Sicilia per presentare il film oggi a Palermo (ore 20.30-Cinema De Seta), domani a Catania, (ore 20.30 King), martedì a Messina (Lux). […]»

27 Gennaio 2018

La Repubblica – Palermo
Paola Nicita

«Con la rivisitazione in chiave contemporanea di una Favola, il Sicilia Queer Filmfest esce dai confini palermitani e inizia una mini-tournée per la Sicilia, presentando “Belle Dormant” di Ado Arrietta, alla presenza del regista, domenica al cinema De Seta, lunedì a Catania al King e il 30 a Messina al cinema Lux […]».

28 Gennaio 2018

«Giornale di Sicilia»

«Per la terza anteprima verso il Sicilia Queer Filmfest 2018, in collaborazione con l’Institut Français Palermo e SudTitles, arriva in Sicilia grazie alla casa di distribuzione indipendente Zomia Cinema, l’atteso film di Ado Arrietta “Belle Dormant”, adattamento della fiaba classica di Perrault e dei Grimm che il regista spagnolo racconta in chiave contemporanea [...]».

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.