header-text

RASSEGNA STAMPA

scegli l'edizione a cui sei interessato

Rassegna stampa

«La nona edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, proporrà quasi 60 film in 7 giorni di programmazione, con moltissime anteprime nazionali e oltre 20 ospiti internazionali che interverranno per incontrare il pubblico del festival».

21 Maggio 2019

«GayNews»

Palermo, al via la IX° edizione del Sicilia Queer Filmfest:

dal 30 maggio al 5 giugno oltre 60 film in rassegna alla Zisa

«Il Sicilia Queer si aprirà giovedì 30 maggio alle 20.30 al Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa) con un appuntamento interamente dedicato alla danza. Un evento unico con la presentazione in anteprima mondiale di CliMax, un progetto interattivo - realizzato dai performer artist francesiAntoine Schmitt e Hortense Gauthier - che, mescolando immagini, suono e corpo, mette in scena l'amore tra una performer in carne ed ossa e una creatura digitale fatta di luci e musica elettronica».

«Il Sicilia Queer Filmfest si prepara alla sua nona edizione in programma dal 30 maggio al 5 giugno e propone oggi in anteprima regionale “Normal”, il docufilm di Adele Tulli presentato all’ultimo Festival di Berlino. Normal, viaggio inaspettato nelle norme, gli stereotipi, le convenzioni di genere nell’Italia di oggi, sarà proiettata al Rouge et Noir (piazza Verdi, 8) alle 20.30 presente la regista».

13 Maggio 2019

«Cinecittà News»

«Normal, il nuovo film documentario di Adele Tulli, giovane regista (classe 1982), dopo la prima mondiale alla Berlinale e un tour nelle principali città italiane arriva a Palermo martedì 14 maggio. Il Sicilia Queer Film Fest, in collaborazione con il CSC - Scuola Nazionale di Cinema - Sede Sicilia, lo programma al cinema Rouge et Noir alle 20.30. Normal verrà presentato in anteprima siciliana dalla regista, introdotta da Andrea Inzerillo, direttore del Sicilia Queer Film Fest e da Costanza Quatriglio direttrice artistica della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia».

«Sarà Marie Losier una delle ospiti della sezione Presenze del prossimo Sicilia Queer filmfest. La kermesse, arrivata  alla sua nona edizione, anche quest’anno si terrà a Palermo tra il 30 maggio ed il 5 giugno e dedicherà alla regista francese una retrospettiva in cui ripercorrere passo passo i suoi lavori principali, partendo proprio dalle atmosfere dell’ Anthology Film Archives, la sala di proiezione appartenuta a Jonas Mekas dove la giovane Losier faceva conoscenza con autori come Tony Conrad, Alan Vega, Mike e George Kuchar».

«"Normal" arriva in sala in un momento di vivace dibattito pubblico e politico su alcuni dei temi toccati dal film, come la sessualità, la percezione e costruzione dei generi, la composizione della famiglia, l’istituto matrimoniale, il ruolo delle dinamiche identitarie. Temi sensibili che Tulli, classe 1982, racconta senza (pre)-giudizi, con sguardo lucido e non di rado leggero e venato di ironia, chiamando lo spettatore all’osservazione – piuttosto che a una dimostrazione – del contesto in cui normalmente viviamo».

06 Maggio 2019

«AD News»
Daniela Ambrosio

«Il Sicilia Queer filmfest è il primo festival internazionale di cinema LGBT e nuove visioni in Sicilia. Un festival che nasce dalla domanda diffusa di pensiero e di cultura non omologata, innovativa, critica, e dalla necessità di rappresentare una società in movimento. Giunto alla sua nona edizione, il festival si propone come luogo di approfondimento teorico e cinematografico e vuole dare visibilità a una cinematografia di qualità anche valorizzando la scoperta di nuovi talenti».

01 Maggio 2019

«El Viajero - El Pais»

«Pasar una semana en Palermo, al final de la primavera, asistiendo a proyecciones de nuevo cinema queer y recorriendo la ciudad siciliana un plan immejorable. En 2019 se celebra la novena edición del Sicilia Queer International New Visions Filmfest, un certamen que lucha contra la disciminación social y tiene come palabras clave la diversidad y lo innovador [...]».

«Non c’è nulla di ordinario nei suoi film: la descrizione dei personaggi, la messa in scena, il confine tra sogno e realtà sono modi di innervare di fantasia le figure che decide di raccontare, e con le quali instaura una complicità dettata da lunghe frequentazioni e profonda amicizia. L’universo dadaista di Marie Losier vede dunque come protagonisti alcuni tra gli artisti e i musicisti che maggiormente l’hanno influenzata, da Guy Maddin a Richard Foreman, da George a Mike Kuchar, passando per Peaches, Tony Conrad, Alan Vega e Felix Kubin». 

«La nona edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, vedrà protagonista della sezione Presenze la regista francese Marie Losier. L'invito all'artista e cineasta, che ha lavorato a lungo negli USA e a cui sarà dedicata una retrospettiva, sarà anche l'occasione per omaggiare Jonas Mekas, uno dei grandi maestri del cinema sperimentale».

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito riteniamo che tu ne sia consapevole.