header-text

RASSEGNA STAMPA

scegli l'edizione a cui sei interessato

Rassegna stampa

«È stata inaugurata la mostra a Palazzo Riso “Rita Casdia. Eden” a cura di Antonio Leone e Paola Nicita,  realizzata in occasione della XII edizione del Sicilia Queer filmfest all’interno del circuito “Arti Visive”, in collaborazione con Museo Riso e l’associazione ruber.contemporanea. Rita Casdia, artista siciliana dell’Archivio S.A.C.S., spazia tra diversi strumenti narrativi, dal disegno alla video animazione alla scultura, ponendo l’attenzione sulle dinamiche relazionali e sulle emozioni da queste generate: un’indagine che conduce da diversi anni e che viene raccontata nelle sue opere».

27 Maggio 2022

«Giornale di Sicilia - Palermo»
Simonetta Trovato

«Sarà la mostra “Eden” di Rita Casdia, a cura di Antonio Leone e Paola Nicita ad inaugurare stasera al Museo d’arte contemporanea di Palazzo Riso, la sezione arti visive del Sicilia Queer Filmfest, in programma poi da lunedì e durerà tutta la prossima settimana: domenica invece allo spazio Haus del Kunst (Cantieri culturali alla Zisa) toccherà all’installazione “A Week’s Notice” di Tomaso De Luca, a cura di Donato Faruolo».

24 Maggio 2022

«Film TV»
Tommaso Isabella

«Fra coloro che, tra gli anni 80 e 90, hanno intuito nella diffusione dei videoregistratori una nuova opportunità per fare un discorso critico sul cinema attraverso le immagini del cinema stesso, ovvero i pionieri di quella pratica che oggi prolifera (e si banalizza) sotto la dicitura di video-saggio, Mark Rappaport presenta un profilo peculiare. Non solo per l’acutezza e la raffinatezza del suo sguardo, ma per come ha saputo elaborare una personalissima formula di finzione saggistica, sviluppata in particolare nelle sue biografie o, per dirla col titolo di una sua raccolta di scritti, (F)au(x)tobiographies. “False autobiografie” che mescolano immaginazione e storia, materiali d’archivio e analisi critica, vita sullo schermo e vita reale di attrici e attori che prendono parola in prima persona in una memorialistica sospesa tra la confessione privata e la memoria collettiva, come suggeriscono già i titoli Rock Hudson’s Home Movies (1992) e From the Journals of Jean Seberg (1995)».

20 Maggio 2022

«Giornale di Sicilia» 20-05-2022
Antonella Filippi

«“Mi auguro che in futuro, qualunqu sia l’interlocutore, ci sia da parte delle amministrazioni la voglia di ascoltare in maniera intelligente e risolvere la scandalosa, e annosa, situazione del Cinema De Seta, trovando così capacità e forme amministrative per superare tutti gli ostacoli che bloccano il suo recupero. Negare quella struttura significa negare gli spazi di democrazia e noi non faremo sonti a nessuno “. Nel giorno della conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Sicilia Queer Film Fest, in programma dal 30 maggio al 5 giungo, ai Cantieri culturali alla Zisa, il direttore artistico Andrea Inzerillo attacca. E fa benissimo, non foss’altro perché all’interno di questo ormai storico festival confluiscono non solo tematiche LGBT, ma soprattutto perché esso ingloba tutto ciò che può essere considerato out, differente, divergente».

20 Maggio 2022

«La Repubblica - Palermo»
Irene Carmina

«Tre film candadesi in concorso nella sezione “Nuove Visioni”, tutti in anteprima nazionale, e Roy Paci che apre la serata a suon di trombe e flicorno sulla sfondo di video installazioni. Dopo undici esizioni, il Sicilia Queer FilmFest spinge ancora di più sull’acceleratore della contaminazione e della sperimentazione, mescolando il cinema alla musica, alla letteratura e alle arti visive e spaziando dalle riflessioni sull’aids ai più audaci melodrammi gay fino all’omaggio a Emily Dickinson e a Pier Paolo Pasolini».

19 Maggio 2022

«Salotto Mogatari / podcast»

«Il nostro Marco quest'anno è entrato a far parte del programming team del Sicilia Queer FilmFest! Qui fa una chiacchierata con il direttore artistico della manifestazione, Andrea Inzerillo, come compendio all'introduzione fatta in conferenza stampa stamattina. // Partecipanti: Marco Grifò e Andrea Inzerillo (ospite)»

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l’americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno».

12 Maggio 2022

«Voci di Città»

Sicilia Queer filmfest,

in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l’americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno».

12 Maggio 2022

«CinemaItaliano.info»

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l'americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno 2022».

12 Maggio 2022

«Cine Città News»
C.DA

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l'americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno».