header-text

RASSEGNA STAMPA

scegli l'edizione a cui sei interessato

Rassegna stampa

12 Maggio 2022

«CinemaItaliano.info»

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l'americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno 2022».

12 Maggio 2022

«Cine Città News»
C.DA

«È composta dal direttore artistico del New York Film Festival, l'americano Dennis Lim, dal pluripremiato produttore indipendente spagnolo Lluís Miñarro, dalla produttrice francese Judith Lou Lévy (vincitrice del gran premio della giuria a Cannes per Atlantique di Mati Diop), dal regista argentino Eduardo Williams (già vincitore di Cineasti del presente al festival di Locarno) e dalla regista spagnola Tuixén Benet, vincitrice ex aequo del concorso del Sicilia Queer 2021 con Aloma i Mila la giuria internazionale della dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno».

«Sempre attento ad esplorare le relazioni tra il mondo del cinema e quello delle arti visive, l'edizione 2022 del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, presenta la mostra Rita Casdia. Eden, a cura di Antonio Leone e Paola Nicita - allestita presso il Museo Riso dal 27 maggio al 27 giugno; e l'installazione A Week’s Notice di Tomaso De Luca, a cura di Donato Faruolo - visibile presso lo spazio Haus der Kunst (Cantieri Culturali alla Zisa) dal 29 maggio al 5 giugno».

04 Maggio 2022

«Palermo Culture»

«Sempre attento ad esplorare le relazioni tra il mondo del cinema e quello delle arti visive, l'edizione 2022 del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, presenta la mostra Rita Casdia. Eden, a cura di Antonio Leone e Paola Nicita - allestita presso il Museo Riso dal 27 maggio al 27 giugno. La ricerca di Rita Casdia si concentra principalmente sui meccanismi elementari dei sentimenti, con uno sguardo attento alle dinamiche generate dai legami affettivi. La messa in scena di questi mondi emozionali si snoda attraverso una struttura narrativa spezzata e disinibita dove si condensano citazioni all’iconografia classica, elementi casuali, quotidianità spicciola, riferimenti al vissuto dell'artista e alla sua produzione onirica. La video animazione, il disegno e la scultura sono elementi che coesistono nelle installazioni dell’artista, articolandone l’universo espressivo in funzione della complessità dei contenuti emozionali e simbolici tematizzati».

«Sempre attento ad esplorare le relazioni tra il mondo del cinema e quello delle arti visive, l’edizione 2022 del Sicilia Queer filmfest, in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno, presenta la mostra Rita Casdia. Eden, a cura di Antonio Leone e Paola Nicita, allestita presso il Museo Riso dal 27 maggio al 27 giugno; e l’installazione A Week’s Notice di Tomaso De Luca, a cura di Donato Faruolo, visibile presso lo spazio Haus der Kunst (Cantieri Culturali alla Zisa) dal 29 maggio al 5 giugno».

27 Aprile 2022

«Giornale di Sicilia»

«Stasera alle 20.30 al cinema Rouge et Noir, il Sicilia Queer filmfest presenta in anteprima, Les amours de Anaïs (2021) di Charline Bourgeois-Tacquet. La proiezione, realizzata con il Cinema Rouge et Noir e Officine Ubu, fa parte degli appuntamenti di avvicinamento alla dodicesima edizione del Festival in programma dal 30 aggio al 5 giugno. Anaïs ha trent0anni, è senza un lavoro, vive alla giornata in un appartamento che non permettersi... e corre. Corre sempre e sembra essere inafferrabile, così come lo solo i suoi pensieri».  

26 Aprile 2022

«Balarm»

"Les amours de Anaïs":

il film di Charline Bourgeois-Tacquet al Rouge et Noir di Palermo

«Al cinema Rouge et Noir di Palermo il Sicilia Queer filmfest presenta, in anteprima rispetto all'uscita nelle sale, "Les amours de Anaïs" di Charline Bourgeois-Tacquet. L’appuntamento è in programma per mercoledì 27 aprile alle ore 20.30. Il film tratta la storia di Anaïs che ha trent’anni, è senza un lavoro, vive alla giornata in un appartamento che non può permettersi e corre. Corre sempre e sembra essere inafferrabile, così come lo sono suoi pensieri». 

26 Aprile 2022

«Palermo Culture»

«Mercoledì 27 aprile alle ore 20.30 presso il Cinema Rouge et Noir di Palermo il Sicilia Queer filmfest presenta, in anteprima rispetto all'uscita nelle sale, Les amours de Anaïs (2021) di Charline Bourgeois-Tacquet. La proiezione, realizzata in collaborazione con il Cinema Rouge et Noir e con Officine UBU, fa parte degli appuntamenti di avvicinamento alla dodicesima edizione del Festival in programma a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno 2022».

26 Aprile 2022

«Giornale Cittadino press»

«Prosegue nel solco del lavoro di ricerca che da realtà indipendente e non omologata continua a portare avanti mettendo al suo centro il miglior cinema contemporaneo e coniugando innovazione e sguardo internazionale, da sempre punti di forza e marchio di originalità del festival siciliano. La dodicesima edizione del Sicilia Queer filmfest si svolgerà a Palermo dal 30 maggio al 5 giugno 2022 ai Cantieri Culturali alla Zisa, tra il Cinema De Seta e gli altri spazi della grande cittadella culturale palermitana».

24 Aprile 2022

«Eco Internazionale»
Ester Di Bona

Cinema De Seta abbandonato dalle istituzioni,

continua l’appello del Sicilia Queer

«Il Cinema De Seta sembra davvero destinato a morire sotto lo sguardo disinteressato dell’amministrazione pubblica, ma è davvero l’unica possibilità? Il 3 Aprile 2022 è stata presentata, in vista della tredicesima edizione del Sicilia Queer filmfest, l’anteprima del film di Filippo Vendemmiati Let’s Kiss. Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile, ospitata come ogni anno nel Cinema De Seta. Un bellissimo momento di condivisione e di interfaccia con lo stesso Franco Grillini, presente in sala, rovinato da una visione ampiamente disturbata sul grande schermo: durante la proiezione, infatti, il proiettore della sala – lo stesso dal 2008 – saltava continuamente a intervalli di pochi secondi, creando non poco disagio al pubblico e agli stessi organizzatori dell’evento. Poche ore dopo, sulla pagina del Sicilia Queer, è stato pubblicato un appello direttamente rivolto all’amministrazione pubblica: dal proiettore inaffidabile alla sala, trovata poche ore prima in una condizione disastrosa, l’esperienza vissuta quella sera non è altro che l’ennesima dimostrazione di una situazione molto più critica, profonda e complessa legata a una amministrazione passiva e disinteressata, situazione sollevata spesso dagli organizzatori e da tanto, tanto tempo».